Acquistare “Filati on line”e sentirsi in un negozio di dolciumi

IMG_20160315_201948961

Sono molto soddisfatta delle creazioni che ho realizzato con alcuni dei filati che ho comprato on line e sono qui a parlarvi proprio di questo.

Inizialmente, come molti, diffidavo dell’acquisto su siti web e ciò per una serie di ragioni che possiamo riassumere in: 

paura di mancata o ritardata consegna

dubbi sull’affidabilità del metodo di pagamento e quindi del sito web, 

insicurezza sulla scelta da effettuare non potendo vedere nè toccare dal vivo il filato.

Quest’ultimo punto, spesso è il maggior disincentivo di questa particolare tipologia di acquisto on line perchè non siamo sicuri fino in fondo di ciò che abbiamo scelto. Perciò, fino a che non arriva a casa il materiale, rimane un punto interrogativo sull’esatta tonalità del colore, sulla qualità e sulla morbidezza del tessuto. Per quanto concerne invece la riuscita del prodotto, bè evidentemente non ci sono troppe differenze da quelli che compriamo al negozio, occorre provare!! 

Ci avviciniamo all’acquisto on line per motivi di tempo, ma soprattutto per la mancanza CRONICA della maggior parte dei negozi tradizionali di poterci fornire una vasta scelta di colori, di composizioni, di tipologia e cosa più importante di un buon rapporto qualità / prezzo dei filati.

I prezzi nei negozi ? Sono assurdi! A Roma, in alcune zone, vergognosi e non degni neanche di essere nominati.

Pertanto, ho provato molte strade ed oggi vi voglio parlare di un sito che può perfettamente essere considerato il negozio di fiducia sotto casa, con la proprietaria a cui chiedere consigli ed in particolare, con una grande e variegata offerta, al punto da poterci sbizzarrire anche su quello che io chiamo “esperimento”, ovvero scegliendo ed accostando filati anche molto diversi tra loro.  

Non sono pagata da nessuno e non ci guadagno proprio nulla pertanto, vi consiglio in piena libertà e sulla base della mia esperienza di acquisto che appena potrò, effettuerò nuovamente ad occhi chiusi.

Avete presente lo stato d’animo di un bambino quando entra in un negozio di dolciumi pieno di favolose e colorate leccornie ?
125156430-83b1e099-c464-43b2-b8f4-847e002c6c77
 

Immagine ripresa sul web su la Repubblica.it

 

 

 

         Ecco, ogni volta che entro in questo sito mi sento proprio così  

Il sito? Filati on line         images7P8GKE5L

                                       La proprietaria ? La Signora Ambra Golinelli.

Punti di forza di FILATI ON LINE ? 

Prezzi accattivanti e tante Offerte reali e non ‘virtuali’.

Disponibilità della proprietaria che non si risparmierà a darvi i consigli di cui avete bisogno. Infatti, una volta inviata una mail per chiedere informazioni, ti segue passo passo, cercando di soddisfare ogni esigenza.  WM210P-filato-fantasia-in-lana-e-mohaire-color-panna-267x300

 Sicurezza del pagamento

Professionalità e Velocità nella consegna

Trasparenza di ricevere una fattura con specifica di ogni singolo prodotto acquistato con relativo peso !!! 

Ancora, altro elemento importante da non sottovalutare, soprattutto quando vi è una vasta gamma di filati presentanti in una vetrina virtuale, è la facilità di ricerca del prodotto grazie a come è strutturato il sito. untitled

Sarà pertanto estremamente semplice ricercare il filato che più interessa. A destra della home page è presente un menù intuitivo che permette una ricerca veloce del prodotto in base alla composizione, alle promozioni, oppure allo spessore del filato che genericamente ci indica il numero di ferri od uncinetti da utilizzare !!  

Che dirvi altro? Prezzi competitivi e qualità dei filati venduti in rocche, ma anche in gomitoli, ci permetterà di fare una buona scorta e raggiungendo un ordine maggiore di 90 euro, le spese di spedizione sono gratuite. images7NJSLKHN

Mi son trovata bene, ho acquistato anche filati particolari che forse al negozio non avrei comprato

e dulcis in fundo …

ho ricevuto un regalo molto gradito con cui ho lavorato interamente un capo di abbigliamento tutto per me ♥ !!  

 

Questi di seguito alcuni lavori realizzati con alcuni dei filati che ho acquistato nel sito di cui oggi vi ho parlato.

Fatemi sapere le vostre opinioni sull’acquisto on line, se già conoscevate questo sito e sulle vostre eventuali esperienze su altri siti.   

PicsArt_03-02-10.47.18
Vestitino Bimba Coniglietto
PicsArt_02-11-06.52.08
Cardigan Donna Grunge chic

Cardigan

PicsArt_01-24-12.13.53
Top Invernale Donna

Continua a leggere “Acquistare “Filati on line”e sentirsi in un negozio di dolciumi”

Annunci

L’autunno sta danzando ma l’inverno sta arrivando facendo capolino strizza l’occhiolino a quel bel vestitino …

Foto gentilmente concessa da Viola di violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com
Foto gentilmente concessa da Viola di violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com
L’immagine in evidenza utilizzata per questo post è gentilmente concessa da Viola di https://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com  e  https://www.violetadyliphotographer.com

 GRAZIE VIOLA

 💕💕💕💕💕💕

Sono pessima nelle strofe simil-poetiche ? Noooo, me la cavo su, non siate troppo

intellettuali ! rolleyes Ok, spero allora di esserlo meno, mostrandovi questo completo chiamato in MANIERA ORIGINALE, CHE DICO originale, ORIGINALISSIMA ‘ BEATRIX ‘. images0E8NC3HR13172924-Emoticon-applausi-Archivio-Fotografico

Questo è il secondo capo della collezione autunno/inverno, il primo per chi se lo fosse perso lo trovate qui  Prima creazione autumn/winter

Si tratta di due capi coordinati, un vestitino ed un cardigan facilmente utilizzabile anche da solo.

Sono lavorati interamente ai ferri con Lana Grigio scuro e Grigio Perla della collezione Regina di ADRIAFIL un marchio di lungo corso che propone un’ampia gamma di tipologie diverse di composizione dei suoi filati, e questo in particolare è 100% lana merino. Il filato in questione è sicuramente resistente (ve lo garantisco visto l’uso che ne ho fatto), caldo e di buona qualità. Non è tra i miei preferiti comunque, le sue caratteristiche che risiedono in un’ampia scelta di colori, nella raccomandazione specificata su etichetta per lavori baby e la possibilità di lavarlo in lavatrice, lo inseriscono in una virtuale top ten di filati ottimi per le creazioni dedicate ai bambini e non solo.  

Il completo Beatrix, si distingue per quel richiamo romantico che ricorda il ricamo dei preziosi abitini di un tempo. In realtà, soprattutto il vestitino, è un’esplosione di vari punti abbinati insieme. 

Vi elenco la lavorazione: il meraviglioso punto fantasia utilizzato per tutta la realizzazione della gonna e parte iniziale del corpetto, (questo punto è proprio FANTASIA, ergo, inventato di sana pianta visto che ho travolto e stravolto lo schema di base), il classico punto grana di riso e, per il giro vita, una costa a grana di riso.    

Vestitino del completo modello 'Beatrix'
Vestitino del completo modello ‘Beatrix’

Per quel che concerne il dettaglio romantico, posso dirvi che questo favoloso punto ai ferri (un po’ rognoso non per lo schema in se che è semplice ma, per il tipo di lavorazione  che ho fatto io ..) chiamato ‘Punto Fiore Merletto’ è richiamato non solo per la balza finale della gonna ma, anche per lo scollo del vestito e per il colletto del cardigan !

Dettagli
Dettagli

   Nel Cardigan ho ripetuto il punto fantasia ed il punto ricamo pizzo o meglio punto fiore merletto a cui ho abbinato dei bottoni che richiamano quest’ultimo !

Cardigan
Cardigan

Infine, per chi fosse interessato a realizzare i punti ai ferri suddetti, vi posso indicare per il Punto Fiore Merletto il tutorial di Monica (qui sotto) da dove ho tratto ispirazione per l’aspetto romantico, mentre per il punto fantasia, essendo uno schema uscito fuori da un ‘estro momentaneo’, vi farò un tutorial ad hoc visto che merita, perché posso assicurarvi che il risultato estetico dal vivo è favoloso, ricorda un punto tessuto adatto alla stagione, molto piacevole ed armonico con il resto dei punti scelti.  

Non dimenticatevi di passare sulla mia pagina Facebook e cliccare mi piace, tank’s!  UN grazie affettuoso a coloro che già mi hanno raggiunto fin lì  💕

Giacca in Lana Bimba ‘Modello Elsa ed Anna’ di Frozen, tutti i dettagli.

 

♥♥♥

Come vi avevo accennato nel post  Giacca con cappuccio e cinta con ciondolo di Elsa e Anna avrei presentato questa creazione, spiegandovi tutti i dettagli del lavoro.
Questa Giacca è la prima di otto creazioni già pronte che formeranno la mia piccola collezione autunno inverno, che pubblicherò in questi mesi.
La seconda, sarà in anteprima sulla pagina facebook che aprirò tra pochissimo, perciò mi raccomando, chiedo un aiuto a tutti voi amici che mi seguite per farla crescere, mettendo il fatidico mi piace e magari iscrivendovi alla stessa, vi ringrazio fin d’ora.  
 In questo Post, non vi farò un tutorial su come crearla sarebbe un’odissea, ma vi indicherò tutti i punti a maglia utilizzati e, quindi, mi soffermerò su quei piccoli dettagli che fanno la differenza tra un lavoro a maglia e un lavoro a maglia creato con la tua fantasia.
Bene, incominciamo dal filato prescelto, informazione utile da più punti di vista, sia per chi ha intenzione di creare un capo di questo tipo sia per chi vuole solo farlo indossare !
Si tratta della famosa tessitura e filatura di Tollegno, dal conosciuto marchio Lana Gatto. Nello specifico ho scelto il filato da lavorare come consigliato nell’etichetta con ferri del 7/8 della collezione Patagonia, ed è lana merino ovvero, 100% pura lana vergine.
Il filato è morbido non pizzica, si può lavare in lavatrice ed è un piacere lavorarlo.
I gomitoli sono da 100 grammi ed il campione indicato da raggiungere è di 15 ferri × 11 maglie. Per tutte le indicazioni relative al campione vedi questo post  cliccando sul fiore qui ♣.
Come vi avevo già spiegato in questo post appena linkato sul simbolo del fiore, le istruzioni fornite con il filato sono indicative ed infatti, lavorando il mio campione sono riuscita a raggiungere i 10cm di altezza x 10cm di larghezza = 15 ferri x 11 maglie con i ferri del 9 nonostante le indicazioni di base si riferivano ad i ferri del 7/8.
Quindi, essendo stretta la mia tensione del lavoro, ho potuto lavorare la mia giacca con un numero di ferri in più !
Il modello da me pensato era, tutto sommato, semplice. Avevo disegnato una giacca con cappuccio e bottoni dalla linea classica leggermente sagomata sulla vita. Non avevo nessuna intenzione di utilizzare il solito punto costa nonostante ce ne siano di molto belli come la costa ritorta oppure, la costa perlata o, ancora, la costa inglese di cui vi parlerò approfonditamente in un post ad hoc e vi illustrerò in un video i tre modi che conosco per lavorarla !
Per fare qualcosa di diverso, ho optato, al posto di uno dei tanti punti costa, un motivo a cui ho dato il nome di “incrociato” solo per le linee a croce che si formano lavorandolo e non perché si incrociano maglie nella lavorazione (non ho trovato un nome sui cataloghi ufficiali dei punti a maglia). Con questo ho creato i bordi ed i polsini della giacca.
Lo stesso punto, essendo abbastanza elastico, mi ha consentito di sagomare e dare forma al lavoro all’altezza del punto vita. Infine, l’ho richiamato anche per la parte centrale delle maniche e per la parte centrale del cappuccio. Questo punto utilizzato anche nella parte dove avrei dovuto lavorare le asole, mi ha anche concesso di non crearle durante il lavoro visti i fori naturali del punto. Perciò, alla fine del lavoro, inseriti i bottoni utilizzerò quei fori marcandoli con un punto a mano per creare le mie asole in perfetta corrispondenza con i bottoni inseriti !!!

Se non ricordo male, ma potrei sbagliare, mi sembra che questo punto di cui vi ho accennato si chiami Punto Sopraffilo o Sopraggitto, (il metodo me lo ha insegnato una signora in Abruzzo dove ho comprato dei filati e consiste nell’inserire l’ago con il filo e posizionando il filo sopra l’ago prima di fare il punto si crea una sorta di marcatore dell’ asola).

Gli altri punti utilizzati sono i semplici e classici maglia rasata per la parte sotto il punto vita e il punto legaccio per la parte superiore della stessa. Infine, ho voluto creare una cinta per la giacca, che avendo già i bottoni (in legno a forma di fiore), rappresenta un vezzo per renderla leggermente diversa.
La cinta è lavorata totalmente a mano e all’uncinetto con un semplice e resistente tubolare, rifinita con un gancetto dorato incorporato al tubolare stesso e un anellino di chiusura dove ho inserito il ciondolo di Anna ed Elsa di Frozen. 
Vi lascio le foto ma, potete vedere questo modellino della mia piccola collezione autunno inverno anche nel video Punto Incrociato ai ferri prima del tutorial.
Grazie a tutti di aver letto e con il cuore vi saluto e vi auguro una felice settimana !
Giacca bimba in lana lavorata ai ferri modello
Giacca bimba in lana lavorata ai ferri modello “Anna ed Elsa di Frozen”
Giacca bimba in lana con cappuccio e cinta Modello
Giacca bimba in lana con cappuccio e cinta Modello “Anna ed Elsa di Frozen”