E’ questione di Lingua anche per il lavoro a maglia?

Si la mia è una domanda … la maglia è questione di Lingua ?

Avrei potuto mettere un titolo tipo : “Tutto quello che le riviste non dicono! La differenza tra costa inglese, finta costa inglese, (punto brioche?) e costa perlata.”

Ma diciamolo, è questione di Lingua (la maglia diventa passione e la lingua c’entra sempre ma, in questo caso parlo di altro, ovvero ciò che “La Lingua” a volte provoca …

incomprensioni e poco ragionamento, un po’ come la passione no? 

Ora vi racconto una storia interessante che va oltre alle indicazioni utili per chi lavora a maglia.

Ho avuto modo di notare che di confusione cen’è tanta ed allora, in base ai punti costa che ho lavorato nella mia vita, nonché ai cari appunti (foglietti e ‘pizzini’ vari scritti dalle mie nonne ed una zia di mia mamma tutte nate prima del 900 ebbene si!!!) trovati in soffitta, custoditi e tramandati grazie alla mia mamma, vi indico ciò che sono riuscita a ricostruire.

La costa Inglese (così come ve l’ho presentata nel tutorial di tre tappe), è un punto classico da lavorare a maglia che occorre tenere distinto da altri punti simili ovvero: la finta costa inglese detta anche punto mussolini e la costa perlata. Poi c’è un altro punto che viene chiamato Punto Brioche, nome che non conoscevo, (o meglio che non avevo ricollegato con il suo omonimo in Inglese),  fino a che non mi sono cimentata nella ricerca di nuovi punti e spunti per il lavoro con i ferri anche sul web. 

Troppa confusione ? Dunque, cominciamo dall’inizio prima di arrivare al punto chiamato Brioche  e quindi, alla Storia e alle mie riflessioni …

I tre modi che conosco per lavorare la costa inglese prevedono la lavorazione con il punto doppio a diritto, quella con il punto doppio a rovescio ed una terza che si può lavorare senza l’utilizzo del famigerato punto doppio, a diritto o rovescio che sia.

scaldacollo
Scaldacollo Uomo “Costa Inglese”

La finta costa inglese è detta anche punto mussolini molto probabilmente perché il nome in lingua inglese in Italia all’epoca del ventennio fascista non poteva essere usato essendo vietato utilizzare le lingue straniere, pertanto gli fu appioppato questo soprannome.  

Si tratta di un punto a maglia che non prevede l’utilizzo del cosiddetto punto doppio (ma anche il terzo modo di lavorare la costa inglese non lo prevede) pertanto, si distingue anche per altri elementi. Il secondo di questi elementi è che deve essere lavorata su un numero di maglie multiplo di quattro ed il risultato finale ricorda una costa inglese sbagliata.

 

Arriviamo alla storia, alle riflessioni e alla … Brioche.

Ebbene, questo nome non l’ho mai trovato negli appunti che ho, né ne avevo mai sentito parlare fino a due anni fa, quando mi resi conto che il mio inglese era veramente arrugginito. Stavo in vacanza e diventai amica con una signora di Norwich che lavorava la maglia con dei bizzarri ferri o almeno a me sembravano tali visto che erano di bambù. Non per denigrarli, ma la prima cosa che mi venne in mente vedendola lavorare è che questi ferri cancellavano tutta la magia del lavoro a maglia.

Non c’era più il tintinnio degli strumenti che nello svolgimento del lavoro ritmicamente si ripeteva quasi come una dolce melodia che ricordava la pace dei sensi e la tranquillità mentre da piccola vedevo intrecciare la lana e tutto sembrava una magia appunto !  

Poi mi spiegò che stava lavorando uno scaldino per le mani che utilizzava spesso durante i freddi inverni nel Norfolk, con il Brioche Stitch (inizialmente pensai si trattasse di qualche macchina strana per lavorare a maglia o per scaldare la colazione?). Quando mi disse ‘look here’ realizzai che si trattava del nome di un punto ma, visto il modo di avviare le maglie diverso dal mio, non mi resi conto immediatamente che il punto lo conoscevo.

Per avviare il lavoro utilizzava l’avvio ad asola con due ferri mentre io usavo l’avvio alla francese visto che lavoravo solo maglia rasata :-/ , ma per realizzare un bordo a costa sicuramente conviene l’avvio ad asola o con uno o due ferri.

Giorni dopo le feci vedere il punto costa inglese così come lo avevo imparato per non utilizzare il punto doppio visto che da piccola proprio non mi piaceva. Era lo stesso identico punto, in realtà lei avviava diversamente da me le maglie ma il risultato era IDENTICO.

Un anno fa girando per il web alla ricerca di un’immagine della finta costa inglese, trovai vari articoli che parlavano di questo punto brioche e le autrici si prodigavano a spiegare le differenze, parlando di questo punto come un mistero da svelare, qualcosa di criptico e sfuggente da interpretare. In alcuni articoli veniva anche indicato uno schema che a mio modesto parere creava solo ancor più confusione.

Lo schema è questo: 1 Ferro ed unico pertanto chiamato ‘di fondazione’: *1 gettata, 1 m passata a rovescio, 1m a diritto*
Ferro 2 e seguenti: *1 gettata, 1 m passata a rovescio, 2m assieme a diritto*
Ripetere il ferro 1

Ma dico io, dal campione nessuno si era accorto che nonostante un tipo di lavorazione diversa il risultato era quello che tutti conosciamo come Costa Inglese?  

Il nome in Inglese è Brioche Stitch, quindi invece di ragionare sulla sostanza, se ne fa una ‘brillante traduzione letterale’ e voilà ecco il Punto Brioche e l’inizio di una ricerca sulla natura sfuggente del punto, su quali possano essere le differenze ecc,.

Peraltro, questo punto è ben spiegato in un sito omonimo, che così come per la costa inglese monocolore e bicolore anche il Brioche Stitch è One-Color Brioche Stitch Knit version e Two-Color Brioche !!!!!

Insomma, quello che io conoscevo come costa inglese lavorata senza l’utilizzo del diritto doppio è il Brioche Stitch ovvero nient’altro che un modo di esecuzione con cui si ottiene ciò che in Italia chiamiamo Punto Costa inglese !

NON C’E’ DIFFERENZA DI RISULTATO MA SOLO DIFFERENZA SULLA MODALITA’ DI LAVORAZIONE 

 

Un esempio che corrobora ciò che sostengo è che La Costa Perlata, per gli anglosassoni è giustamente (così anche qui!!!!!) una Stitch Variations chiamata Half Brioche Stitch !!!!

Mi è stata fatta una domanda pochi giorni fa sotto il mio video del terzo schema della costa inglese …. “non è il punto Brioche?”

ed io ho risposto NO, ho detto che c’erano delle differenze perché ho subito pensato Half Brioche Stich, ma ovviamente, la confusione era sempre riguardante allo schema della costa inglese e quanto vi ho detto sopra.

Perciò ho voluto dedicare un post ad hoc per chiarire che se si intende Brioche Stich allora è solo un modo diverso per lavorare la Costa Inglese (quello del terzo schema) e che il punto Brioche è semplicemente una traduzione letterale, a mio avviso sbagliata in quanto genera confusione, che indica questa modalità di lavorazione (senza punto doppio) della Costa Inglese !

Ogni volta occorre capire a quale punto si riferisce visto che come già ho detto ci sono tante Stitch Variations che contengono, concedetemi la battuta,  sta BRIOCHE ovvero

 

 

Infine, la  mia preferita in assoluto tra tutti i punti costa.  Bella, soffice elegante è la costa perlata che a volte viene confusa con la costa inglese …

imagesHWOYE17L

emoticon presa sul web

 perché ?

 

se non avete capito perché si confonde, allora è proprio un SEGRETO quello che svelerò nel mio prossimo tutorial per chi mi segue su Youtube.

Posso anticiparvi questo, è una lavorazione double face !!!

Buon fine settimana ♥ e per chi fosse interessato qui sotto vi lascio gli schemi !!!! 

2015-11-19_11.08.47

Fatte le dovute precisazioni ecco GLI SCHEMI dei punti appena spiegati per chi lavora a maglia:

 
COSTA INGLESE
 Primo Schema ‘Costa Inglese Lavorata con Il punto doppio diritto’.
Avviare un numero di maglie pari
1 Ferro (ed unico lavorato in questo modo pertanto chiamato ‘di fondazione’) 1 rov/ 1 dir ripetuto per tutto il ferro
2 ferro e seguenti 1 rov / 1 diritto doppio per tutto il ferro MA, l’ultima maglia va lavorata a diritto semplice. Se si è utilizzato il vivagno allora si lavorerà la penultima maglia a diritto semplice e poi il vivagno finale (a diritto o rovescio in base alle vostre abitudini).
ALTERNATIVA mai provata se la mente non mi inganna (trovata nei famosi pizzini che la costa inglese si può lavorare IN UN ALTRO MODO CON IL PUNTO DOPPIO A DRITTO).
1 FERRO TUTTO A DRITTO
2 FERRO 1 diritto / 1 diritto doppio e le ultime 2 maglie a diritto semplice.  
 
Secondo Schema ‘Costa Inglese Lavorata con Il punto doppio a
rovescio’.
Avviare Numero di maglie multiplo di 2+1 e utilizzare il
vivagno – clicca per sapere cos’è il vivagno –
1 Ferro ed unico lavorato così (pertanto chiamato ‘di fondazione’) si lavora tutto a rovescio
2 Ferro: 1 Rov e *1 Rov doppio e 1 Rov* ripetere da * a *
3 Ferro: * 1 rov doppio e 1 Rov* ripetere da * a* il terzo ferro finisce sempre con un rovescio doppio (prima del nostro vivagno).
4 Ferro ricomincia dal 2 Ferro e ripetere il 2 ed il 3 per tutto il lavoro.
Terzo schema Costa Inglese lavorata senza il punto doppio.
Avviare un numero di maglie pari.
1 Ferro:  *1 rovescio passato senza lavorarlo con il filo sopra/ 1 diritto lavorato normalmente ma lasciando il filo sopra (come se dovessimo lavorare un rovescio)* poi rimetto il filo sopra e ripeto per tutto il ferro da * a *
2 ferro e seguenti come il 1 ferro: il rovescio si lavora sempre passando la maglia senza lavorarlo ed il diritto si lavora come detto sopra ovvero tenendo il filo sopra UNICA PARTICOLARITA’ QUI E PER I FERRI SEGUENTI è che ci troveremo di fronte a due maglie da lavorare insieme a diritto. Vedi il tutorial se hai dubbi.
1447057073873
campione in verde scuro lavorato con il primo schema / in grigio perla il secondo / e in celeste il terzo schema
FINTA COSTA INGLESE
Si lavora su un numero di maglie multiplo di 4:
1° ferro: * 2 diritti, 1 rovescio, 1 diritto *, ripetere sempre da * a *
2° ferro: * 3 diritti, 1 rovescio *
3° ferro:  ripetere dal 1° ferro.

 ♥♥♥

 

QUALCUNO SA AGGIUNGERE O CORREGGERE CIO’ CHE VI HO INDICATO ? SA DIRMI LA SUA SU QUESTI PUNTI E RELATIVE DIFFERENZE ?